LETTERA APERTA AL Mark Rutte (12 dicembre 2016)


Lettera aperta al primo ministro Mark Rutte

Scritto da: Peter Stuivenberg

Data: 12 dic 2016

Pubblicato su questo sito: February 11 gen 2017


Peter Stuivenberg è conosciuto dal libro "The Boogeyman", ma certamente con la sua chiara visione del mondo come lo conosciamo oggi. Egli non usa mezzi termini e dice esattamente cosa avrebbe detto. Questa volta Peter ci ha inviato una lettera aperta ha inviato al primo ministro Rutte in merito alla questione dei profughi.


Caro Signor Rutte,

Vi è in Olanda e in Europa occidentale, una lotta tra "buoni" e "nazionalisti". I "buoni" sostenuti dal governo per integrare i migranti economici, con una cultura e una religione totalmente diversa.

Gabbiani al gabbiani

Le "nazionalisti" sono d'accordo. Essi credono che l'Europa occidentale è già composizione super-multiculturale. Non è necessario essere in cima Afrikaniseren o islamizzare. Inoltre, la mescolanza di popoli diversi non funziona. Alzati rivolte, tensioni e società parallele. Inoltre, la sicurezza del uomo della strada in pericolo. Il mio amico RVGZ lo porta in queste parole: "I gabbiani sempre voglia di sedersi da gabbiani e cormorani con i cormorani. Qui egli non nega che la cooperazione nei cormorani Ooijpolder e garzette per pescare i pesci. Egli dice che i turchi, marocchini o cinesi con la propria lingua, la religione e la cultura piuttosto sedersi insieme. Accogliente nel proprio bar o ristorante. Essi sono meglio degli uomini d'affari nel Grand Café La Casa Bianca a Rotterdam.

Invito a Paese

Il 'insieme' stanno portando alla creazione dello stato di Israele. E Jugoslavia contempla dopo le molte guerre in Slovenia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Kosovo, Montenegro e Macedonia. L'Unione Sovietica cade a pezzi dopo il febbraio 1990 a 15 nuovi paesi, tra cui la Russia. La storia dimostra che la fraternità multiculturale non funziona. La terra occupata dai romani, ottomani e britannici hanno combattuto per l'autodeterminazione. Come le colonie francesi in Africa. O Indie orientali olandesi. Anche Suriname, Aruba e Curacao sono divisi dai Paesi Bassi. E più recentemente la Gran Bretagna ha overregulated Unione Europea ha detto addio.

Ovunque nei confini mondo chiuso

I paesi che vogliono mantenere vicino al confine per coloro che non appartengono là della loro nazionalità. Essi impostare le regole in su. Australia, utilizza un sistema a punti per i nuovi arrivati. Negli Stati Uniti si saranno ammessi se si effettua un contributo alla società. In Sud Africa, dove in parte vivo, si investe in una società con cinque dipendenti di cui 3 nere o colorate sudafricani. Sud Africa ha inoltre informato di essere orgoglioso della sua repubblica. Prodotti e servizi sono messi sotto il logo 'Orgogliosamente Sud Africa' sul mercato.

Unione Europea frontiere aperte

Tuttavia, il sovranazionale dell'Unione Europea, tenendo aperta la porta. Essi vogliono mescolare i migranti economici alla popolazione esistente. Comprendere il sig Rutte, che non funzionerà mai tale politica autocratici UE. Per ragioni che ho appena citato. Quindi vi chiedo cortesemente prossimo. Lasciate Paesi Bassi, come gli altri Stati membri europei decidono sulla migrazione. Paghiamo decine di miliardi di euro nella cura dei bambini, l'istruzione e l'integrazione dei lavoratori migranti. Non è meglio spendere in parte quei soldi sugli sviluppi economici e sociali nei paesi in cui gli immigrati vengono? Può essere necessario rivedere strangolare accordi commerciali? Ci infrastrutture da costruire e promosso l'occupazione? Le scuole e le strutture sanitarie costruite? Non è nostro dovere incoraggiare i migranti economici a ricostruire il loro paese. Invece di fare fuggire. Vedi anche il mio libro su Europa e migranti.

Parti di prosperità

Purtroppo, non sento questo da l'elite politica europea. Quando l'Africa a prezzi competitivi macchine da caffè o turbine eoliche porta al mercato, vendere i nostri prodotti non va bene. E se l'Africa è autosufficiente nel suo cibo, l'Europa non può scaricare i prodotti agricoli sovvenzionati. Poi subiamo una perdita di entrate. Seguito da una perdita di posti di lavoro. E una perdita di prodotto interno lordo. Poi si va in Europa e un po 'peggio in Africa meglio. Manipolazione questo modo i popoli che ricordano il vecchio stile coloniale.

Il multiculturalismo non è una condizione per la crescita

Durante i miei numerosi viaggi ho imparato da 50 paesi che una nazione di raggruppamento per lingua, religione e cultura. Si vuole preservare i valori, un paese indipendente con i propri confini. Un paese che può essere difeso contro gli intrusi. Un paese in cui è possibile entrare solo come turista o per fare affari. Dovunque sono andato, Sahara, India, andino, del Pacifico e la giungla amazzonica, ho visto una popolazione locale del proprio paese, lingua e cultura. Da nessuna parte ho multiculturalismo come un bisogno di "crescita economica" incontrato. O come condizione per 'sopravvivere'. O per evitare che 'la guerra'

Andiamo direttamente nella 'tempesta perfetta'

In nessuna parte del mondo ho visto che il governo costringendo la loro gente a vivere insieme con altre persone. Da nessuna parte, a meno che le persone devono vivere sotto una dittatura. Come ad esempio l'Olanda e l'Europa occidentale devono obbedire alle leggi del antidemocratico UE.

Ma ho visto in qualsiasi parte del mondo per combattere la gente per una vita migliore. Capisco perché le persone dai voli Medio Oriente e Africa verso l'Europa. Capisco il grido al fine di migliorare le condizioni di vita in nome di Dio.

L'Unione europea non lo capisce. E lei, signor Rutte, capire non vi è alcun guizzo di. È portare la mia società olandese amata sull'orlo del collasso. Consapevole favore e di quelli che amo in una 'tempesta perfetta' inviare. Verrà distrutto valori tradizionali esistenti.

Chiedo di rivedere la migrazione. O a dimettersi.

Mittente: Peter Stuivenberg

Fonte: http://www.bovendien.com/categorieen/actualiteit/open-brief-aan-minister-president-mark-rutte